Cammino Romanico Cerreto d’Asti – Mondonio

Dati tecnici
Lunghezza (km): 10 circa
Durata primo anello: 2h
Durata secondo anello: 1h 30
Difficoltà: escursionistica

Descrizione del percorso
Anello Cerreto/Passerano/Sant’Andrea di Casaglio
Prima tappa (60 min). Il cammino parte dalla Piazza di Cerreto, dove è disponibile un ampio parcheggio, ai piedi di uno straordinario muro di contenimento della collina.
Si attraversa il pittoresco paese, adagiato sul crinale della collina, ammirando la splendida facciata della Chiesa Parrocchiale e il palazzetto che ospita gli uffici del Comune.
Oltrepassato il paese, si prosegue per circa 1 Km, su bella strada sterrata, panoramica, con differenti punti di osservazione verso le colline di Piovà Massaia e Cocconato.
Raggiunto un bivio si svolta a sinistra, in leggera salita: alla destra la vista spazia sui paesi di Passerano e Marmorito e sul Colle don Bosco, ma nelle giornate limpide lo sguardo può arrivare alla collina torinese di Superga, fino a raggiungere il maestoso arco Alpino. Il paese di Passerano propone una sosta di ristoro e suggerisce la visita al Castello (obbligatoria la prenotazione).
Seconda tappa (30 min). Il cammino riprende in discesa su strada asfaltata, per circa 2 km, fino alla chiesa romanica di Sant’Andrea di Casaglio, molto cara agli abitanti del luogo, ed oggetto di un recente intervento di restauro.
Terza tappa (30 min). Lasciata la chiesa alle spalle, si scende a sinistra, in una valle boschiva, su una bella strada sterrata. Al primo incrocio si procede verso destra fino alla Fontana dell’Oppio recentemente restaurata. Qui, in tempi ormai lontani, le donne del villaggio si recavano per lavare i panni; il luogo conserva ancor oggi il nome popolare di “Lavatoi“. Lasciata la fontana, si prosegue fino a Cerreto, tornando alla piazza del parcheggio.

Anello Mondonio/Santa Maria di Raseto (90 min)
Il cammino parte dalla piazza al semaforo di Mondonio, di fronte alla Cappella dedicata a San Domenico Savio, dove è disponibile un ampio parcheggio. Si procede su strada asfaltata, peraltro poco frequentata verso le cascine di tetti Garesio. Giunti al pilone votivo, si sale a sinistra su strada sterrata, fino alla chiesa romanica di Santa Maria di Raseto.
Dopo la sosta di visita alla chiesa, si riprende il sentiero verso fondo valle, costeggiando una verde collina boschiva, fino a una cascina, in località Baritone/Lissone ove si possono osservare animali “insoliti”, sicuramente non originari delle nostre colline.
Dalla cascina si ritorna, su strada asfaltata, alla piazza di Mondonio.

Collegamento dei due anelli (90 min)
Una strada di fondovalle, attraverso ampie zone boschive e scavalcante la galleria della provinciale, collega la chiesa di Santa Maria di Raseto al paese di Passerano, e di qui attraverso il percorso dell’anello Cerreto/Passerano, alla chiesa di Sant’Andrea di Casaglio.