Museo civico di Mamma Margherita

 

Sorto nel 2006 nella ex scuola comunale del paese, in breve tempo è stato ampliato e arricchito di nuove sale.
Racconta la vita di Margherita Occhiena, madre di San Giovanni Bosco, nata a Capriglio nel 1788, la storia di una mamma dalle origini umili e contadine che segue il figlio a Torino e porta avanti con lui l’opera degli Oratori, costruiti organizzati per attrarre i ragazzi che vivevano per strada, togliendo manodopera alla criminalitĂ  con l’intento di dare loro un futuro, raccontata tramite dipinti, ex-voto e documenti.
Una caratteristica da segnalare è che gli ambienti che accolgono il museo descrivono la vita dell’intera comunità rurale caprigliese nell’Ottocento, soffermandosi sulle tradizioni del territorio, i soffitti in gesso e l’utilizzo delle erbe sia in cucina che per la cura di piccoli disturbi quotidiani.

Per informazioni e visite:
Associazione InCollina (link)
e-mail: mammamargherita@comune.capriglio.at.it

Non è previsto un orario fisso di apertura del museo.
Le uniche eccezioni riguardano le aperture straordinarie in occasione del 1 aprile e 25 novembre di ogni anno (ricorrenze rispettivamente della nascita e della morte di mamma Margherita) e in occasione della festa patronale (seconda domenica di settembre).
Alla domenica dalle 10,00 alle 11,00 il museo viene aperto da alcuni volontari previo appuntamento.
Altre aperture infrasettimanali sono possibili previo appuntamento. (foto Comune di Capriglio)

Per saperne di piĂą:
Descrizione delle sale